Richiedi assistenza 051.535550 facebook 051.535550 Richiedi preventivo

Igiene e pulizia nei ristoranti: come pulire e sanificare le aree a rischio

Igiene e pulizia nei ristoranti: come pulire e sanificare le aree a rischio
22 Novembre 2021 Redazione
Pulizia nei ristoranti Gruppo Pixel

Al giorno d’oggi, quando le persone scelgono dove andare a mangiare, la qualità del cibo non è l’unica condizione che può fare la differenza. I clienti, infatti, prestano sempre più attenzione anche all’igiene e alla pulizia nei ristoranti. Soprattutto a seguito del periodo pandemico l’esigenza di sentirsi al sicuro in un luogo pubblico, che sia lindo e sanificato, è diventata fondamentale.

Lo svela una ricerca realizzata da Coqtail Milano in collaborazione con Augusto Contract, volta a indagare il cambio di abitudini dei consumatori a seguito del Covid-19. Secondo l’indagine, il 49,3% degli intervistati percepisce la sicurezza come una priorità. 

Ma quali sono le aree a rischio in un ristorante? E cosa bisogna fare per pulirle e sanificarle? In questo articolo indichiamo le principali procedure che ogni ristorante deve seguire per avere un ambiente pulito e consigliamo alcune soluzioni che possono aiutare la tua attività a mantenere la sicurezza igienica richiesta dai clienti.

L’igiene nella ristorazione non riguarda solo la cucina

L’igiene nella ristorazione passa sicuramente dalla cucina, ma non bisogna soffermarsi soltanto sulla cura di questo spazio. La ricerca di Coqtail Milano, infatti, mostra come gli stessi consumatori suggeriscano di spostare il focus anche su altri ambienti del locale.

L’80% dei consumatori ritiene di non sentirsi a proprio agio addirittura a partire dalla zona di ingresso di un ristorante o di un bar. In realtà, i consumatori percepiscono tutte le aree di attesa come rischiose. Questo perché si tratta di luoghi in cui possono crearsi assembramenti tra persone e dove il contatto con le superfici e con gli oggetti presenti diventa promiscuo o condiviso.

Va sottolineato, comunque, che sin dalla prima riapertura dello scorso anno i gestori dei locali hanno individuato soluzioni efficaci per l’organizzazione dei flussi in entrata e in uscita e limitare le aree a rischio. Molti ristoranti, in particolare, hanno differenziato gli spazi tra quelli dedicati al take away e quelli per il delivery, onde evitare assembramenti e garantire un elevato grado di sicurezza. Tutto questo si sta realizzando, in primis, nel rispetto delle norme in materia ma anche per migliorare la customer experience e rendere sicuro il luogo di lavoro per tutti i dipendenti.

Eppure, nonostante l’impegno e le strategie attuate, possono rimanere delle zone critiche, come il punto cassa e la sala ristorante. In queste aree, oltre a interventi mirati di sanificazione, è utile adottare anche soluzioni di altro genere.

Igiene e pulizia nel punto cassa: come preservarla?

Una delle zone a maggior rischio, in particolare, è il punto cassa. Oltre a essere un’area in cui transitano tutti i clienti e il personale addetto alla specifica mansione, qui si verifica il passaggio di denaro, possibile veicolo di contaminazione.

Diventa quindi molto importante occuparsi della pulizia del punto cassa, seguendo specifiche procedure per la sua sanificazione.

Per prima cosa occorre detergere tutte le superfici, dai pavimenti ai ripiani, così da eliminare lo sporco più grossolano. La detersione si effettua tramite l’uso di prodotti professionali, specificamente studiati per eliminare forme di sporcizia più complesse di quelle che potremmo trovare in casa.

Una volta tolto ogni residuo di sporco occorre disinfettare le stesse superfici, sempre con prodotti appositi. È fondamentale, però, aver effettuato una buona detersione, in quanto la presenza di qualsiasi residuo rischierebbe di neutralizzare l’azione dei disinfettanti.

Risulta opportuno, inoltre, modulare la sanificazione in base al grado di contaminazione giornaliero del punto cassa. Sia prima che dopo i momenti di maggiore afflusso, i passaggi andrebbero intensificati per garantire la massima sicurezza.

Glory CI-5, la cassa automatica che consente di evitare lo scambio di denaro tra cliente e cassiere

Una volta raggiunto un efficace grado di pulizia del punto cassa, l’ideale è riuscire a mantenerlo quanto più a lungo possibile e, soprattutto, adottare soluzioni che possano agevolare la prevenzione di forme di contaminazione.

Una delle grandi novità del periodo post-pandemico è l’adozione sempre più frequente, all’interno dei locali, delle casse automatiche. Con questa tipologia di soluzione il cliente paga in modo autonomo, inserendo il contante nell’apposita fessura con tanto di erogazione del resto. Così, il cassiere non si trova mai a toccare né le banconote né le monete, fattore di particolare importanza specie nelle attività in cui chi lavora alla cassa svolge, contemporaneamente, altre operazioni a stretto contatto con il cibo.

Glory CI-5, in particolare, è il registratore di cassa di Gruppo Pixel perfetto per la tua attività. Si tratta di un cassetto automatico integrato nel sistema POS esistente e, grazie alla sua compattezza e al design moderno, si inserisce perfettamente nei vari layout di cassa. Una delle sue peculiarità, inoltre, è il conteggio rapido di monete e banconote, oltre alla verifica della validità dei tagli di contante inseriti e la certezza che non si verifichino ammanchi di denaro o furti.

La Cassa Automatica è pratica e compatta e può essere a sua volta igienizzata in modo rapido, tramite un panno e un disinfettante passati sulla sua superficie.

Nuovi scenari per la pulizia delle sale ristoranti

Un’altra area di elevata percezione di rischio, secondo i consumatori, è la sala ristoranti. Non preoccupa soltanto la compresenza di clienti e personale ma anche il passaggio di oggetti e ogni elemento richiede una specifica attenzione.

La pulizia delle sale ristoranti prevede l’igienizzazione di ogni componente all’interno del locale. Bisognerà riservare particolare attenzione alla corretta igienizzazione dei pavimenti, di tutte le superfici compresi i tavoli e le sedie, delle lampade, dei caloriferi, delle griglie di aerazione, degli interruttori e delle maniglie, senza tralasciare i materiali tessili ed eventuali rivestimenti imbottiti. Ovviamente è necessario attuare una procedura di cleaning molto accurata sugli oggetti sui quali transitano prodotti alimentari, anche avvalendosi di macchinari in grado di neutralizzare germi e batteri.

Una volta realizzata la pulizia generale, è opportuno soffermarsi sui singoli elementi. Tra tutti, il menù è uno degli complementi percepiti come più rischiosi perché passa di mano in mano e dai clienti al personale. Certamente il menù può essere plastificato, quindi sanificabile ogni volta tramite disinfettante, oppure cartaceo. Simili soluzioni, però, risultano poco sostenibili e comunque rimarrebbe il problema della vicinanza tra personale e clienti.

Anche in questo caso possiamo suggerire una soluzione di Gruppo Pixel estremamente  efficace per preservare la salute e la sicurezza dei clienti: si tratta di App Self-Order.
A differenza dei menù digitali tradizionalmente consultabili tramite QR Code, particolarmente adottata da molti ristoranti, quest’applicazione consente ai clienti di ordinare da soli direttamente dal proprio tavolo, senza che sia necessaria la presenza del cameriere ma utilizzando il tablet in dotazione al ristorante. Inoltre, App Self-Order è utile per i locali che offrono asporto o consegne a domicilio, in quanto è uno strumento che consente ai clienti di ordinare e pagare direttamente dal divano di casa. 

Soluzioni tecnologiche per la sicurezza sanitaria l’igiene e la pulizia nei ristoranti

Le soluzioni tecnologiche proposte da Gruppo Pixel aiutano a preservare la pulizia e l’igiene nella ristorazione favorendo anche una percezione positiva da parte della clientela.

Porre attenzione alla qualità dell’esperienza dei consumatori infatti, è un aspetto che non va mai messo in secondo piano. Ogni comportamento posto in atto per favorire la sicurezza stessa del locale è un punto a favore dell’attività: in uno spazio sanificato e preservato da eventuali rischi microbiologici, il cliente avverte sicurezza, si sente a proprio agio e tende a tornare.

Inoltre, i prodotti Gruppo Pixel contribuiscono anche a realizzare un management più efficiente dell’intero business: offrono un maggiore controllo del punto cassa e permettono di monitorare le preferenze di consumo dei clienti stessi anche a distanza, tramite la tecnologia in cloud. Tutto questo consente al gestore dell’attività di arricchire la conoscenza sul proprio target e di prendere così decisioni più oculate per vendere di più.