Richiedi assistenza 051.535550 facebook 051.535550 Richiedi preventivo

Cocktail e food delivery in Italia: le tendenze e cosa è cambiato dopo il Covid

Cocktail e food delivery in Italia: le tendenze e cosa è cambiato dopo il Covid
2 Novembre 2021 Redazione
Cocktail & Food Delivery

La pandemia ha determinato grandi cambiamenti nelle abitudini alimentari degli italiani, soprattutto nei mesi in cui si sono alternati lockdown e coprifuoco. Un impatto evidente si è avuto nel mondo della ristorazione, con l’aumento della domanda e dell’offerta di food delivery. I gestori di ristoranti, pizzerie, bar, locali con somministrazione di cibo e bevande hanno affrontato le restrizioni che si sono succedute ideando nuove strategie di vendita per le proprie attività.

Le variazioni intercorse hanno spesso richiesto l’introduzione di soluzioni tecnologiche e innovative. Infatti, proprio l’adozione di sistemi di delivery sempre più efficienti ha consentito di far fronte alle diverse esigenze sia dei locali che dei consumatori, rispondendo con successo ai nuovi bisogni della clientela.

Ma quali sono oggi le nuove tendenze del cocktail e food delivery in Italia e che cosa è cambiato dopo il Covid? Scopriamolo insieme.

Il boom del delivery in Italia

Il food delivery, divenuto una necessità durante il 2020, continua a segnare un trend molto positivo anche nel 2021. Lo sviluppo del mercato per i piatti pronti quest’anno registra infatti un +56% e supera gli 1,4 miliardi di euro, come indicato nella Ricerca 2021 dell’Osservatorio eCommerce B2C, promossa dalla School of Management del Politecnico di Milano. Tali dati rispecchiano un’offerta di food e cocktail delivery crescente, e sempre più capillare sul territorio, la quale a sua volta risponde a una domanda che non accenna a diminuire.

I fattori che incidono sull’aumento delle consegne a domicilio sono molteplici. La diffusione dello smart working e una maggiore attenzione alla propria salute, evitando luoghi affollati, sono alcune tra le motivazioni principali. Non da meno, tra le altre, anche il desiderio di non rinunciare a piatti e bevande preparate da esperti, comodamente da casa.

Cosa desiderano i consumatori dopo il Covid: la nuova normalità

Superata la fase acuta dell’emergenza, i consumatori stanno dimostrando comunque la volontà di tornare a una “nuova normalità”. Con questa espressione si intende il desiderio di riprendere la propria vita sociale, di condividere momenti della giornata con altre persone e frequentare di nuovo luoghi pubblici e di aggregazione, come lo sono anche i ristoranti, i bar e i locali.

Sono mutate, però, le modalità di fruizione cui eravamo abituati. Si assiste, infatti, al desiderio di una nuova attenzione verso la sicurezza per la propria salute e nei confronti di un servizio che risulti sempre più personalizzato. I clienti ormai ricercano maggiore qualità, vogliono più cura nel dettaglio, desiderano una risposta che sia sempre più in linea con le proprie esigenze. In pratica, vogliono sentirsi coccolati, considerati non soltanto dei numeri sui tavoli ma singole persone e con gusti specifici.

Come personalizzare la customer experience per il food e cocktail delivery?

Considerati quindi i cambiamenti in atto, è importante avere la capacità di assecondare le nuove tendenze e cavalcare i trend positivi. In proposito, molti gestori del comparto ristorazione hanno già attivato nuove e profittevoli strategie di business per migliorare la loro customer experience anche nel food e cocktail delivery.

Per esempio, uno dei trend del Food&Beverage dell’ultimo anno è stato la crescente distribuzione dei food truck, ovvero di cucine mobili per portare il food delivery direttamente sotto casa dei clienti. Inoltre sono nate le cosiddette dark kitchen, ossia cucine dedicate esclusivamente agli ordini delle consegne a domicilio. Invece per quanto riguarda il cocktail delivery, la customer experience è migliorata con l’ideazione di drink list su misura, in base ai gusti più diffusi e aggiornata sugli ingredienti freschi disponibili.

In sostanza è chiaro che, al fine di personalizzare un servizio, occorre conoscere i gusti dei propri consumatori, anche a distanza. Com’ è possibile farlo?

Come conoscere i gusti dei clienti del food delivery?

L’adozione di sistemi digitali capaci di sondare gusti e bisogni del cliente è senz’altro il modo più efficace per comprendere come personalizzare la customer experience. Gruppo Pixel propone delle soluzioni che aiutano proprietari e gestori di attività di ristorazione ad andare incontro ai bisogni dei clienti. Ecco due esempi:

  • Cassa in Cloud Risto: ti consente di tracciare i dati che riguardano le vendite e le scorte in magazzino, selezionando le statistiche per mesi, giorni e fasce orarie. In questo modo, puoi scoprire quali sono i prodotti più venduti e puoi conoscere le preferenze dei tuoi clienti. La consultazione dei dati, possibile anche a distanza, ti permette di personalizzare la tua attività e di scegliere con attenzione le forniture seguendo le richieste della clientela. Inoltre, puoi anche avviare sistemi di fidelizzazione, con sconti e offerte speciali per i tuoi clienti migliori;
  • App Self Order: si tratta di un’applicazione collegata a Cassa in Cloud Risto che permette ai clienti di ordinare in totale autonomia dai tavoli ma anche direttamente da casa, in modo da usufruire facilmente del food delivery.

App Self-Order Trend Food & Beverage

Perché il credito d’imposta ti aiuta a digitalizzare la tua attività?

I processi di digitalizzazione di impresa, incluso l’acquisto delle soluzioni Gruppo Pixel, sono sostenuti economicamente dal Governo tramite il credito d’imposta sull’acquisto di prodotti che consentono di migliorare l’attività aziendale.

Transizione 4.0 è il nome del piano nazionale istituito dal governo per incentivare gli investimenti in tecnologie digitali. Il credito d’imposta è una delle agevolazioni previste nel piano. Si tratta di uno sgravio fiscale tra il 10% e il 50% sul totale delle spese effettuate per digitalizzare un’attività. Scopri di più su come godere dell’agevolazione leggendo l’articolo dedicato.

Non perdere dunque una simile occasione, rimani al passo con le nuove tendenze e digitalizza ora la tua impresa!